"Il mondo è davvero pieno di pericoli, e vi sono molti posti oscuri; ma si trovano ancora delle cose belle, e nonostante che l'amore sia ovunque mescolato al dolore, esso cresce forse più forte"
J. R. Tolkien

martedì 30 ottobre 2012

Rigagnolo acido

Chissà perché la tristezza è gratuita e arriva benché non invitata. Chissà perché la delusione è sempre più veloce a raggiungerti della soddisfazione. Chissà perché quello che hai perso e quello che non hai sono sempre più nettamente disegnati di ciò che stai per avere. Chissà perché un passato buono è sempre breve rispetto al lunghissimo futuro poco allettante che hai di fronte. Chissà perché chi non vorresti nemmeno esistesse te lo ritrovi sempre tra i piedi e chi vorresti non ti degna che del minimo d'attenzione che la cortesia impone. Chissà perché non c'è una volta che aspirazioni e realtà si somiglino. Chissà perché siamo sempre mancanti e non c'è mai qualcuno che possa dirci se stiamo andando andando nella direzione giusta. 
Chissà perché ma quando qualcuno mi fa notare quello che ho e che gli altri non hanno non sento alcun sollievo. La pena altrui dovrebbe sollevare me? E magra considerazione pensare che per ora va bene ma potrebbe andare peggio

8 commenti:

Luigi ha detto...

hai presente i sensitivi di Minority Report che vivevano completamente immersi nell'acqua con degli elettrodi sul corpo, aiutando la polizia a prevenire i crimini???

Siamo un po' così anche noi...

Costantino ha detto...

E' la condizione umana!

Aliza ha detto...

è meglio guardare la storia, sicuramente il tuo oggi ha delle cose preziose che non apprezzi perchè vuoi quello che non è nella tua storia, nella tua realtà. Per anni io ho disprezzato in blocco la mia vita perchè desideravo un figlio che non è mai arrivato. Il risultato, ora lo posso dire, non ho apprezzato la mia giovinezza, tutte le estati, le primavere e tutte le feste di Natale...quanto tempo ho perso, di quante cose belle non ho goduto perchè non accettavo la volontà di Dio nella mia vita...vivi al meglio il tuo oggi così come ti viene donato. Non inasprire la tua vita con l'acido della mormorazione. Se sono stata invadente non pubblicare il commento e scusami... Alice

Mari da solcare ha detto...

Ti dò la mano. Spessp la mia lotta quotidiana è contro la tristezza, che "arriva benchè non invitata". Un abbraccio.

Kylie ha detto...

Riflessioni importanti e di grande impatto. Non ci sono risposte soddisfacenti per queste domande.

Bacio

Paolo Falconi ha detto...

Ciao B_E

Anche io mi facevo mi chiedevo gli stessi Chissà perchè ... ma non ho trovato le risposte:-)

Poi un giorno, mi è venuto a trovare sul mio terrazzo un piccione! Chissà perchè gli ho dato del pane.
Chissà perchè i giorni seguenti ha portato la sua famigli: Lui, Lei e un terzo piccione che pigolava, ma era grande come loro e li segue sempre ...
Chissà perchè il piccione a volte arriva fino alla finestra della mia stanza, per accertarsi che si sono, e con gesti gentili e chiari mi comunica "Allora, amico oggi non mi dai da mangiare?" :-)
Chissà perchè quando mi avvicino, loro non sappano, uno in particolare produce un gorgoglio simile alle fuse di un gatto, e non sporcano il davanzale con le loro cacche, ne si presentano numerosi che non potrei accettarlo!
Chissà perchè mi danno gioia e serenità osservarli allegri e grati per tanto poco.

La mia vita è cambiata?
Non direi, solo che ho smesso di pensare ai primi chissà perchè:-)

Un Abbraccio Baby Eyes

Tra cenere e terra ha detto...

In questi casi è utile disattivare il cervello, scendere per strada e camminare. E poi, nella vita, fare. Qualcosa per cui valga la pena.

la stanza in fondo agli occhi ha detto...

Hai ragione, proverò a seguire il tuo consiglio