"Il mondo è davvero pieno di pericoli, e vi sono molti posti oscuri; ma si trovano ancora delle cose belle, e nonostante che l'amore sia ovunque mescolato al dolore, esso cresce forse più forte"
J. R. Tolkien

mercoledì 29 dicembre 2010

Diffidenza per un libro e letture natalizie


Un libro tutt'altro che nuovo, non proprio considerato leggero eppure incredibilmente piacevole. "David Copperfield" è una scoperta. Charles Dickens non è solo un narratore più scorrevole di quanto si potrebbe sospettare, ma sa sfoderare anche un garbato umorismo nelle situazioni e nei personaggi.
Naturalmente la storia, vista nei suoi punti base, non è quella di una vita serena e senza intoppi, ma non è neppure una cupa tragedia ottocentesca. I siparietti divertenti, senza mai essere sarcastici o caustici, stemperano un affresco comunque efficace della realtà dell'Inghilterra dell'Ottocento. Una Londra fumosa, in pieno progresso industriale, tra povertà, lavoro minorile e banchi di pegni. La provincia inglese tra campi, diligenze, stufe e empori. David, il protagonista, potrebbe essere accusato di essere troppo perfetto, troppo buono, ma in realtà ha una freschezza e una sincerità che ognuno, se si guarda bene dentro, riuscirà a trovare.
Da provare!

8 commenti:

Kylie ha detto...

Ma sai che non mi è mai capitato di leggerlo? Neanche quand'ero più giovane.

Buon 2011!

Un abbraccio

Aliza ha detto...

lo rileggerò, sicuramente dopo tanti anni sarà come nuovo. Felice anno

Vele/Ivy ha detto...

E' uno di quei libri che mi sento "in dovere" di leggere, quindi di sicuro mi dedicherò a questa lettura... anche se non so ancora quando! Devo prima smaltire un bel po' di tomi :-)

la stanza in fondo agli occhi ha detto...

@ Kylie :Lo sto leggendo ora per la prima volta io stessa!

@ Aliza: buona ri lettura!

@ Vele/Ivy: Il libro lo consiglio sinceramente, vedrai che non sarà un dovere ma un divertimento!

AmosGitai ha detto...

Ciao, nell'augurarti un buon 2011 invito te e i tuoi lettori a votare i migliori film ed attori del 2010.

CLICCA QUI PER VOTARE

Carmine ha detto...

Ciao.
Mi ha molto colpito il titolo del tuo blog, e non ho potuto fare a meno di passare per dare un'occhiata.
Ho una copia di David Copperfield in inglese, che da tempo voglio provare a leggere. Le tue righe sono un ulteriore sprono.
Un saluto.

la stanza in fondo agli occhi ha detto...

Ciao Carmine, benvenuto!
Io David Copperfield lo sto leggendo in italiano e lo trovo molto divertente e appassionante, non so quanto sia difficile in inglese, ma leggerlo in lingua originale è un ottimo proposito!
Torna quando vuoi!

Danilo ha detto...

Io sono un fanatico di Dickens.
David Copperfield è uno dei migliori, un capolavoro.
Il mio preferito, dovendo scegliere, è Grandi Speranze.