"Il mondo è davvero pieno di pericoli, e vi sono molti posti oscuri; ma si trovano ancora delle cose belle, e nonostante che l'amore sia ovunque mescolato al dolore, esso cresce forse più forte"
J. R. Tolkien

lunedì 15 novembre 2010

16 Novembre: S. Giuseppe Moscati

Scienziato di prim'ordine, amante della vita nelle persone dei suoi pazienti in cui riconosceva quella scintilla di divino che è dentro tutti gli uomini. Uomo di fede e di scienza profonda, viveva andando a cercare, nella sua Napoli di fine Ottocento e dei primi anni del Novecento, la parte misera, malata, a volte disperata ma vivissima.
Moscati e' stato dichiarato beato nel 1975 e santo nel 1987 in Piazza san Pietro, ma è ancora a Napoli. Nella chiesa del Gesù Nuovo, una delle più belle chiese napoletane, il corpo è stato trasportato dietro l'altare di S. Francesco Saverio mentre in locali attigui sono state ricostruite le stanze.

"Ama la verità; mostrati qual sei, e senza infingimenti e senza paure e senza riguardi. E se la verità ti costa la persecuzione, e tu accettala; e se il tormento, e tu sopportalo. E se per la verità dovessi sacrificare te stesso e la tua vita, e tu sii forte nel sacrificio."
Biglietto scritto da Giuseppe Moscati il 17 ottobre 1922

per approfondire

1 commento:

Mari da solcare ha detto...

Sarebbe bello se ci accostassimo ai santi come persone normali, che hanno solo tentato di essere coerenti con la loro visione del mondo.
Io, da palermitana, faccio il tifo per p.Pino Puglisi, conosciuto e amato, da moltissimi miei amici. Che, senza clamore, ha detto no alla mafia. E rispetto i tanti santi laici di cui è costellata la mia terra: Falcone, Borsellino, Peppino Impastato... l'elenco è lunghissimo.
Ciao.