"Il mondo è davvero pieno di pericoli, e vi sono molti posti oscuri; ma si trovano ancora delle cose belle, e nonostante che l'amore sia ovunque mescolato al dolore, esso cresce forse più forte"
J. R. Tolkien

sabato 5 settembre 2009

Ci sono volte in cui le eventualità più remote e bislacche prendono corpo e il bello è che, pure prevedendo il futuro, non avresti potuto fare proprio nulla per imprimere alla vita una direzione diversa. Sono queste alcune delle occasioni in cui si scopre che non c'è solo il limite della propria volontà ma anche un limite alla propria volontà

3 commenti:

Pupottina ha detto...

saggia constatazione!

lasettimaonda ha detto...

Ciao, grazie per essere passata nel mio blog, molto carino il tuo!
In merito al mio post: vero, parlarne è pericoloso, si rischia l'emulazione da parte di troppi individui scellerati, ma non parlarne e tacere mi ricorda tanto l'atteggiamento nei confronti dei vagoni piombati e relativi campi a partire dal 1940, da parte dl popolo tedesco, che faceva finta di non vedere, non dava importanza a ciò che stava accadendo!
Tutti sappiamo com'è finita.
Come sempre non è semplice trovare un giusto equilibrio e certo la stampa non è di buon esempio.
Un saluto.Syl

Stefano ha detto...

è vero...a volte non si può far nulla per impedire ciò che già si sa...non è sempre così male, dopotutto.

A proposito (vabbè non c'entra nulla), hai vinto il "Premio Honest Scrap". Quando vuoi, passa sul mio blog a vedere di cosa si tratta.